Menu

Cacciatore Testata Grigio Ok
Arco Testata Grigia
CT Testata Grigia

facebook Greentime facebook Arco facebook Caccia&Tiro

IL CACCIATORE ITALIANO n. 5/2017

Questo numero si apre con un articolo sulla conferenza tenutasi al Parlamento Europeo, dedicata con una particolare attenzione ai giovani cacciatori, al miglior modo per comunicare il loro ruolo, e quello della caccia nel suo complesso, nelle politiche conservative e gestionali dell’Unione, ma anche a come rivolgersi alle nuove generazioni. Focalizzando la riflessione sui giovani, questa esigenza a Bruxelles è emersa con ancora più evidenza, e gli esempi portati dai relatori mostrano come comunicare all’esterno i benefici che un esercizio consapevole e sostenibile della caccia apporta all’ambiente e all’intero corpo sociale, e il promuovere l’attività venatoria fra i nuovi potenziali cacciatori siano due aspetti strettamente legati. Il tema del ricambio generazionale non è sentito solo in Italia. Le modificazioni del contesto sociale; il diffondersi di sensibilità diverse, più urbane e meno rurali; una maggiore attenzione per ambiente e animali, hanno reso la caccia sempre meno appetibile per le giovani generazioni in tutta Europa, anche se una inversione di tendenza è espressa soprattutto dalle donne, in particolare negli Stati nordici. La nutrita partecipazione di giovani alle tante e diverse iniziative delle sezioni Federcaccia su tutto il territorio nazionale dimostra che i giovani con il loro entusiasmo ci sono e sono disponibili se li si sa stimolare. Dai corsi di preparazione all’esame di abilitazione venatoria a quelli per il conseguimento delle diverse abilitazioni (dal capriolo al cinghiale al cervo), dalla preparazione e valorizzazione delle carni di selvaggina ai corsi di cinofilia, a quelli di fischiatori col chioccolo, alle manifestazioni agonistiche, così come ai progetti di ricerca e alla raccolta dati ad uso di ricerca. Perché questo interesse non vada scemando col rischio che chi si è avvicinato finisca per lasciare, è necessario che si offra loro l’occasione di essere coinvolti e di partecipare in prima persona. Per questo e per entrare in contatto con loro è necessario però rivedere il nostro approccio. Le nuove tecnologie dovrebbero essere utilizzate, oltre che per creare comunità, anche per trasmettere messaggi e stimoli. In questo senso andava anche l’interessante workshop del World Forum of Shooting Activities organizzato a Roma tramite l’Anpam, il cui titolo era molto esplicito: “Usare i social media a nostro vantaggio”. Le associazioni animaliste e ambientaliste fanno da anni un uso assai proficuo di internet, contando su campagne ben ideate e promosse, che si basano su messaggi che sfruttano la parte più emotiva della società e che grazie alla facilità di condividere e rilanciare in rete diventano “virali” grazie ai loro soci e simpatizzanti, ma anche ai moltissimi che senza troppo approfondire si lasciano conquistare da concetti essenziali come “difendi la natura”, “proteggi gli animali”, “salva l’ambiente”. Trasmettere le nostre posizioni è più complicato, richiede senza dubbio una maggiore attenzione e predisposizione all’ascolto, e certamente una mente più sgombra da pregiudizi da parte di chi li riceve. Ma non è impossibile.

L’EDITORIALE; FACE, Obbiettivo sui giovani; UFFICIO AVIFAUNA MIGRATORIA, Un progetto di valore - La caccia è parte della conservazione; UFFICIO FAUNA STANZIALE, Una convivenza possibile? - La scienza in prima linea - Allarmismi strumentali; STUDI E RICERCHE, Fra tradizione e futuro; AGONISMO CINOFILO, Verso il Mondiale a testa alta - Carlitos e Zeus in vetta - I cento (e più) della Sila; AGONISMO TIRO A VOLO, Un tricolore Fruttuoso - Tricolori & solleone; CACCIATORI ZONA ALPI, Una piccola beccaccia per un grande compito; ARCIERI CACCIATORI, Conoscenza e consapevolezza; VETERINARIA, Uno stop alle gravidanze; IL LEGALE, Un distinguo necessario; FONDAZIONE UNA, Anche i cacciatori a tutela dell’orso; DALLE REGIONI; BENELLI ARGO E COMPACT BLACK, Resistente e compatta; BLASER R8 SUCCESS INDIVIDUAL, La bellezza del particolare; TUTTI A BORDO, Jeep Compass.

 

 

Greentime Spa

Via San Gervasio 1 - 40121 Bologna - Italia
Tel. +39 051223327

Cap. Soc. € 334.087,00 i.v.- R.E.A. Bologna n. 130839
P.I. 00279880371

bottone facebook

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook